trattoria il nibbio_ristoranteilnibbio

Chi Siamo

Siamo una trattoria tipica familiare, in cui si possono gustare ottimi piatti della tradizione Maremmana. Facciamo sentire gli ospiti a proprio agio grazie all'ambiente contadino e all'atmosfera calda e accogliente. I vini che proponiamo, di ottima qualità, si fondono con la qualità genuina dei prodotti inseriti nei nostri piatti che esaltano il gusto e i profumi della nostra terra.

Ecco i tre personaggi, interpreti principali insieme a voi clienti, che troverete nel ns. locale:

 

IL TITOLARE

Tiziano titolare della trattoria il Nibbio, vi accoglie in maniera burbera e scherzosa, raccontandovi di come un giorno di tanti anni fa, sceso dal suo camion, decise di non risalirvi più per intraprendere quella che lui stesso definisce: “La disgrazia della mia vita”, la carriera del ristoratore. Sarà vero?

LA LEGGENDA...

"Vi canterò di un nobile brigante che questa terra un giorno dominò, fu nominato Re della Maremma e per trent'anni il regno suo durò.

Fece tremare il cuore dei signori e a chi mancava il pane lo portò.

Domenico Tiburzi era il suo nome

E nelle notti tristi e senza luna col suo fucile stretto sopra il cuore sfidava la tempesta e la fortuna…

Il nibbio

Una delle specie di rapaci più diffuse al mondo e una delle specie più longeve – può vivere anche 25 anni mentre per raggiungere la maturità riproduttiva impiega almeno due stagioni – il Nibbio bruno presenta il ventre marrone, striato di scuro. L’ala, dalla punta scura, è invece in gran parte bianca, così come la testa e la coda, generalmente su tonalità grigie. Dall’apertura alare nell’ordine dei 130-155 cm, per una lunghezza di poco superiore al mezzo metro e un peso che può raggiungere 1 kg. Lo si può trovare in stormi anche di 50 individui e, nella maggior parte dei casi, non si costruisce il nido da solo, ma preferisce sistemarsi in vecchi nidi di cornacchie o altri rapaci, naturalmente “restaurandoli” di anno in anno.